Suggerimenti di base per la fotografia macro

Prima di tutto è necessario procurarsi l'attrezzatura giusta. Non puoi fare affidamento su un obiettivo qualsiasi per ottenere un buon scatto e la speranza non vacilla in questa situazione. Dovresti procurarti una buona macchina fotografica e consiglierei una marca Nikon o Canon con un buon obiettivo macro. La Canon 1DS Mark III con obiettivo macro da 110mm è una scelta appropriata in questo caso.

La scelta del soggetto potrebbe essere complicata per ottenere una buona profondità, soprattutto se scegli di scattare un astratto con il tuo soggetto.

Esempio: se vuoi fotografare una parte di un candelabro, l'illuminazione è importante e anche l'immaginazione lo è. Questo può funzionare bene, ma potrebbe mancare il DOF per ottenere l'originalità e l'elevato ingrandimento necessari. Se invece si vuole fotografare un insetto l'ingrandimento diventa un elemento importante; Il DOF può essere ridotto ma costituisce una parte importante della foto.

10 regole d'oro da sapere sulla fotografia macro - Blog Lorelei Web Design

Esposizione: 0.006 sec (1/180) Lunghezza focale: 100 mm Velocità ISO: 400 Compensazione esposizione: -1/2 EV

Senza bisogno di sembrare troppo tecnico, per ottenere una migliore profondità di campo dovresti impostare la fotocamera su un F stop più alto, il massimo che potresti ottenere sarà f/8. Se si aumenta l'F stop, l'apertura diventerà più piccola e non abbastanza luce raggiungerà il sensore. Se lo fai dovrai utilizzare il flash, allungare il tempo di otturazione o utilizzare le altre fonti di illuminazione disponibili. Se si riprende un oggetto inanimato, aumentare il tempo di otturazione va bene, ma se il soggetto è in movimento, si può scegliere di utilizzare il flash in modo che l'immagine non risulti sfocata.

Se si scatta una foto, anche l'uso di un treppiede è molto utile. Questo è molto importante perché non vuoi che la fotocamera si muova mentre scatti foto macro. Dovresti avere un rilascio sul treppiede in modo da poter spostare la fotocamera durante le riprese e tenerla ancora collegata. La fotografia macro è un modo meraviglioso per creare arte se eseguita correttamente. I soggetti che potrebbero essere difficili da vedere a occhio nudo possono essere esplorati e l'immagine migliorata con questo tipo di fotografia. Che tu sia a casa o nel tuo giardino, ci sono molti soggetti tra cui scegliere.

Considera cose come texture, forme e colori o qualsiasi cosa che possa rendere il tuo soggetto più interessante. Ci sono cose come l'illuminazione e gli angoli che possono rendere anche le tue immagini macro più interessanti. Per creare il tuo studio macro, tutto ciò di cui hai bisogno è una scatola. Apri la scatola nella parte anteriore e superiore e metti sopra un tessuto di qualsiasi colore. I drappi neri sono meravigliosi da usare quando si riprende un oggetto colorato.

Per illuminare il tuo studio macro, puoi usare cose come lampade da lettura con lampadine rivelatrici che daranno una luce più morbida rispetto alle lampadine generali. Il trucco è che le foto macro sono tutte una questione di provare e riprovare finché non si ottengono le immagini desiderate. I risultati saranno gratificanti e l'arte e la creatività diventeranno parte di te e di ciò che lo rende unico.

10 regole d'oro da sapere sulla fotografia macro - Blog Lorelei Web Design

Esposizione: 0.077 sec (1/13) Apertura: f/0 Lunghezza focale: 0 mm Velocità ISO: 100 Deviazione esposizione: -7/10 EV

Le 10 regole d'oro

  1. Sii costante – L'uso di un treppiede è fondamentale per ridurre al minimo le vibrazioni della fotocamera, è particolarmente importante nella fotografia macro.
  2. Vento – La fotografia macro è quasi impossibile con il vento, preparati con un frangivento per permetterti di ottenere lo scatto giusto.
  3. Puntelli – un maggiore impatto va bene per i tuoi scatti, una nebbia d'acqua può dare la sensazione della rugiada mattutina.
  4. Nitidezza – Utilizza un'apertura di f/11-f/22 in modo da poter massimizzare la tua DOF. Mantieni la fotocamera parallela al soggetto; fai degli scatti di prova finché non ottieni l'effetto desiderato.
  5. Avvicinamento – Ricorda che la foto a grandezza naturale 1:1 è la migliore, hai bisogno del tuo obiettivo speciale, una lunghezza focale di 100-200 mm è una buona distanza di lavoro.
  6. Messa a fuoco manualmente – Passa alla messa a fuoco manuale, anche se la messa a fuoco automatica è normalmente ottima, vuoi avere più controllo mentre scatti le tue foto macro. Per la migliore DOF, concentrati sulla parte centrale del soggetto.
  7. sfondo – Cerca di non utilizzare lo sfondo dello stesso colore del soggetto, anche le luci intense e il disordine distoglieranno l'attenzione degli spettatori dal soggetto.
  8. Compila Flash – Quando la luce è scarsa, un flash è ottimo e nelle giornate soleggiate aiuterà a eliminare le ombre.
  9. Ottieni il bianco giusto – Ricorda che quando scatti qualcosa di colore molto chiaro, potresti voler compensare aggiungendo uno o due stop di esposizione positiva per compensare la sottoesposizione.
  10. Luce diffusa per catturare i dettagli – l’uso di un diffusore aiuterà nelle giornate molto soleggiate; questo ti aiuterà a massimizzare i dettagli di un argomento. Il momento migliore per scattare all'aperto è in una giornata nuvolosa. – Principianti