Uno dei tipi di fotografia più semplici e soddisfacenti è ovviamente la macrofotografia. La macrofotografia è definita come la messa a fuoco ravvicinata di un soggetto con l'uso di un obiettivo potente. Hai bisogno di un obiettivo in grado di mettere a fuoco con un rapporto 1:1. Un esempio è l'uso della fotocamera 35 mm. Ti concentri su un oggetto che entrerà nello schermo come 24x36 mm perché questa è la dimensione dell'area nel film. Il soggetto avrà esattamente le stesse dimensioni dell'immagine sulla pellicola, negativo o diapositiva. Il bello della fotografia macro è che riesci a notare tutti i dettagli di un soggetto che potresti non aver mai notato prima, il che rende il soggetto ancora più intrigante.

10 regole d'oro da sapere sulla fotografia macro - Blog Lorelei Web Design

Puoi utilizzare la fotografia macro su molti soggetti come minerali, fiori, fiocchi di neve, farfalle, piante e così via. Puoi usare il tuo giardino, la foresta e la spiaggia; questi luoghi possono fornirti ore e ore di divertimento per la fotografia macro. Non c'è motivo di assoggettarsi solo alla natura con la macrofotografia, puoi usarla per le tue collezioni di francobolli, monete o qualsiasi cosa che ritieni possa attirare la vista. Anche il fotografo esperto può trovare qualcosa di nuovo ed emozionante nella fotografia macro. Alcune persone lo hanno utilizzato per la documentazione di oggetti di valore per assicurazioni e così via. Non c'è limite al divertimento che puoi trarre dalla fotografia macro, potresti avere 1 singolo soggetto che può darti ore di possibilità.

10 regole d'oro da sapere sulla fotografia macro - Blog Lorelei Web Design

Esposizione: 8 sec (8) Apertura: f/13 Lunghezza focale: 100 mm Velocità ISO: 100 Compensazione esposizione: 0/3 EV

Le fotocamere digitali reflex sono un'ottima scelta se desideri cimentarti nella fotografia macro. È possibile ottenere il tipo di fotocamera con obiettivi intercambiabili e l'investimento varrà il prezzo di acquisto. Se hai intenzione di svolgere molto lavoro all'aperto, ti consigliamo di utilizzare l'obiettivo macro da 200 mm o 180 mm. È inoltre possibile utilizzare lenti diottriche per primi piani, anelli di inversione o tubi di prolunga.

Il tubo di prolunga va tra l'obiettivo e il corpo della fotocamera. Non contiene vetro e il motivo del suo utilizzo è offrire più spazio tra il sensore digitale e la pellicola per consentire l'ingrandimento. Viene utilizzato un anello di inversione proprio come sembra, è possibile collegare l'obiettivo al contrario. La diottria del primo piano va davanti all'obiettivo della fotocamera. Può offrire una capacità di messa a fuoco più ravvicinata a un buon prezzo, ma la qualità a volte non è delle migliori.